Numeri utili e contatti

torna al menù veloce

Portale Sintesi

capitanata in musica

Servizio Civile

Daunia da favola

Festival

Politiche sociali

Territorio

Sportello Telematico Unificato

Oda teatro

Europa amica

Roxana

I voti del PD e del centrosinistra garantiscono l’approvazione del Piano per l’Ambiente

30.05.2012

 “E’ solo grazie all’atteggiamento responsabile ed al voto favorevole della minoranza di centrosinistra che in Capitanata saranno investiti fondi regionali per circa 12 milioni destinati a tutelare l’ambiente ed a valorizzarne la sua fruizione”. E’ il commento del capogruppo Antonio Prencipe all’esito della discussione del Piano triennale per l’Ambiente in Consiglio provinciale caratterizzata da “esplicite polemiche tra la Giunta e la maggioranza, ancora una volta incapace di presentarsi in Aula con un numero di consiglieri sufficiente a garantire lo svolgimento dell’Assise”.

L’atto approvato questa mattina è la pianificazione esecutiva di una programmazione avviata nel 2005 e “colpevolmente ritardata, per chissà quale motivo, dall’ex assessore all’Ambiente. Nonostante sia trascorso tutto questo tempo, il Consiglio è chiamato a discuterne l’ultimo giorno utile, indicato dalla Regione Puglia per l’accesso ai fondi, anche a causa dei continui rinvii dell’esame da parte della Commissione consiliare Ambiente. Insomma, l’ennesima complessiva e generale prova di inefficienza offerta dal centrodestra che malgoverna a Palazzo Dogana”.

Nel merito dell’atto, il capogruppo del PD ha rilevato “la gran quantità di strutture che si intende realizzare, con cospicui investimenti, senza alcuna indicazione circa la loro gestione. Il timore è che si replichi l’esperienza negativa già fatta in passato nella Foresta Umbra piuttosto che nei boschi dell’Appennino Dauno, dove ora ci sono i ruderi di quelli che avrebbero dovuto essere rifugi, centri visita e quant’altro”. Con l’obiettivo di prevenire questa distorsione, Antonio Prencipe ha proposto il coinvolgimento operativo di Comuni e organizzazioni civiche (associazioni, cooperative sociali, onlus, ecc.) “per promuovere il protagonismo di quanti hanno maturato esperienza tanto sotto il profilo amministrativo che imprenditoriale e garantiscono forme di controllo sociale più stringenti rispetto all’efficace utilizzo dei fondi pubblici”.

“Il Partito Democratico e l’intero centrosinistra, pur dai banchi della minoranza, hanno svolto appieno il proprio ruolo istituzionale e politico – conclude Antonio Prencipe – Ancora una volta mettendo alla berlina le sterili e dannose fibrillazioni interne ad una maggioranza mai capace, in 4 anni, di trovare l’indispensabile unità politica, perché troppo indaffarata a distribuire poltrone e incarichi”.

Indietro

torna al menù veloce

Newsletter

Newsletter




torna al menù veloce
webtv diretta video archivio delle sedute del consiglio provinciale

ACF

Mobilità & Disabili

Agricoltura Dauna

SUA - Stazione Unica Appaltente

Forum Agricoltura

Verifica Impianti Termici

Scuola di Protezione Civile

Ufficio Europa

Focus Europe

Patto dei Sindaci

Linea Amica

Audio Video

Concorso lirico Umberto Giordano

Arcadio

Formazione

Offerte Lavoro

Girolio

Capitanata 2020

Ambiente

Magna Capitana

Reciproca

Università terza età

Sportello linguistico provinciale