Numeri utili e contatti

torna al menù veloce

Portale Sintesi

Servizio Civile




Territorio

Sportello Telematico Unificato

Oda teatro

Europa amica

ORTANOVA

Scheda comune
La storia
ORTANOVA
Risale al 1600 la nascita ufficiale di Orta Nova, benché le sue radici affondino già nei secoli precedenti. Orta Nova, che è oggi un grande e vivace centro agricolo del Tavoliere pugliese. Nel 1184 dipendeva dall'Abbazia di Venosa. Il borgo si formò attorno a un castello, risistemato da Federico II che in questa zona amava andare a caccia. Intorno al 1600 Orta Nova fu feudo dei Gesuiti come testimoniato dai resti di un'antica cappella eretta in onore del fondatore dell'ordine, Ignazio di Loyola. Risalgono proprio a quell'epoca le tracce del passato più antico del paese. Successivamente Orta Nova appartenne ai Borboni che vi governarono fino a quando, agli inizi del 1800, in seguito a un decreto di Giuseppe Bonaparte, fu dichiarata Comune autonomo. L'economia dell'intera zona - che comprende Carapelle, Stornara, Stornarella, Ordona, fino ad arrivare a Cerignola, San Ferdinando di Puglia, Trinitapoli e Margherita di Savoia - è incentrata soprattutto sulla produzione agricola. Stabilimenti molitori, aziende vinicole e olivicole danno lavoro a numerose persone e, in estate, le campagne si popolano di migliaia di lavoratori extracomunitari attratti dalle possibilità di lavoro nei campi. Ma la vera ricchezza del paese è costituita dalla produzione del cosiddetto "oro rosso"; i pomodori, infatti, raccolti in notevoli quantità vengono esportati in tutto il territorio nazionale.

Sito web comune - vai
 

torna al menù veloce

Newsletter

Newsletter




torna al menù veloce
webtv diretta video archivio delle sedute del consiglio provinciale

ACF

Mobilità & Disabili

SUA - Stazione Unica Appaltente

Verifica Impianti Termici

Scuola di Protezione Civile

Ufficio Europa

Focus Europe

Patto dei Sindaci

Linea Amica

Audio Video

Arcadio

Offerte Lavoro

Magna Capitana
Sportello linguistico provinciale