Donne e medicina. Incontro a Palazzo Dogana Appello alle istituzioni: “Velocizzare liste d'attesa”

foto rappresentativa della notizia

16.03.2018

Ufficio di Parità della Provincia di Foggia e Fidapa BPW Italy Distretto Sud Est – sez. di Foggia insieme a tutela della salute delle donne. Colasanto: “Prevenzione ma anche cure tempestive”.
La Medicina di genere è la scienza che studia l'influenza del sesso e del genere sulla fisiologia, fisiopatologia e clinica di tutte le malattie, per giungere a decisioni terapeutiche basate sull'evidenza, sia nell'uomo che nella donna. Già nel 2002 l'Organizzazione mondiale della sanità – OMS aveva chiesto l'integrazione delle considerazioni di genere nelle politiche sanitarie affinchè questa diventasse pratica standard in tutti i suoi programmi, sottolineando in tal modo che la salute non è neutra e anche in medicina va applicato il concetto di diversità, per garantire a tutti una reale equità e il miglior trattamento possibile in funzione della specificità di genere. Nessuno fino a poco tempo fa si era posto il problema di testare le varie molecole, che poi ritroviamo nei farmaci, sulla popolazione femminile, né tantomeno di comprendere come l'appartenenza ad un genere potesse influire/interferire sull'accesso alle cure. “Questo nonostante le donne rappresentino la maggioranza della popolazione e siano quelle che usufruiscono maggiormente di terapie farmacologiche, presentando anche i maggiori effetti avversi” ha dichiarato la Consigliera di Parità della Provincia di Foggia, Antonietta Colasanto, in un incontro promosso a Palazzo Dogana. “Per fortuna questo gap dovrebbe andare a ridursi nel tempo e potremmo arrivare a livello di accesso, affidabilità e sicurezza anche per le donne, non dimenticando che questo processo porterebbe benefici anche al genere maschile”. L'iniziativa si è svolta nella Sala del Tribunale, in collaborazione con Fidapa Distretto Sud Est – sez. di Foggia, alla presenza del presidente della Provincia, Francesco Miglio, della consigliera di Parità, Antonietta Colasanto, della Presidente Fidapa BPW Italy Sez. di Foggia, Lucia Brigida Paciello, della past Presidente Fidapa BPW Italy Sez. di Foggia, Maria Antonietta Narciso Ferrucci. Hanno relazionato il prof. Costanzo Natale, primario chirurgo emerito, con una approfondita ed analitica illustrazione sul tema “La salute della donna nelle stagioni della sua vita”, e il dott. Romano Bucci, resp. Struttura dipartimentale di Reumatologia ospedaliera – OO.RR. Foggia, che ha focalizzato l'attenzione su “I reumatismi. Tra miti e leggende”. Tutti hanno convenuto come sul punto molto ci sia ancora da fare. In Italia, con la Proposta di Legge di iniziativa parlamentare n.3606 “Disposizioni per favorire l'applicazione e la diffusione della medicina di genere” depositata alla Camera nel febbraio 2016, che prevede al suo interno anche l'aspetto della formazione per i medici, è stato sollecitato l'inserimento di almeno un insegnamento per ogni anno del corso universitario medico a partire dall'a.a. 2017/2018. Mentre nel decreto legge della Lorenzin, approvato nel dicembre dello scorso anno, si fa esplicito riferimento alla tutela e al rafforzamento della sperimentazione nel campo della medicina di genere. Il momento di confronto ed approfondimento è stato l'occasione anche per lanciare un appello alle istituzioni, in primis sanitarie, affinchè, oltre alla prevenzione, maggiore efficienza ed efficacia si imprima al tema delle liste d'attesa: “Il tumore alla mammella – ha ricordato Antonietta Colasanto- è tra le prime cause di morte delle donne. Dover aspettare i tempi, spesso troppo lunghi, della sanità può significare compromettere irrimediabilmente il nostro destino”.




Indietro

torna al menù veloce

Newsletter

Newsletter




torna al menù veloce
webtv diretta video archivio delle sedute del consiglio provinciale

ACF

Mobilità & Disabili

SUA - Stazione Unica Appaltente

Verifica Impianti Termici

Scuola di Protezione Civile

Ufficio Europa

Focus Europe

Patto dei Sindaci

Linea Amica

Audio Video

Arcadio

Offerte Lavoro

Magna Capitana
Sportello linguistico provinciale