logo ministero
MINISTERO DEI TRASPORTI
CAPITANERIA DI PORTO DI MANFREDONIA

 

AVVISO DI VENDITA N. 01/2006

IL CAPO DEL COMPARTIMENTO MARITTIMO Dl MANFREDONIA:

 

CONSIDERATO CHE:
-
In data 16 dicembre 1988 in località Contrada Morella sul litorale del Comune di Lesina (FG) si è arenata la M/n Eden V di bandiera sconosciuta per la quale, nonostante le indagini esperite, non si è riusciti a risalire né all’armatore né al proprietario dell’unità in quanto si è scoperto che il mercantile non risultava iscritto nei registri maltesi indicati sulle carte di bordo che sono risultate false;
- L’unità navigava vuota di carico e che il relitto risulta privo di qualsiasi dotazione di bordo;
alla data odierna nessuno si è presentato con idonei titoli per far valere i diritti alla proprietà della nave;
attraverso l’esperimento delle procedure di cui all’avviso di vendita n. 01/90 emesso in data 11.01.1990 (andato deserto) dell’avviso di vendita per licitazione privata emesso in data
09.03.1990 e dell’avviso di vendita n. 05/90, in data 08.09.1990 (per difficoltà legate all’ottenimento dell’autorizzazione ad attraversare con mezzi meccanici e da lavoro la fascia costiera dall’abitato di Lesina alla spiaggia ove l’unità è arenata) i procedimenti amministrativi avviati non si sono conclusi positivamente;

TENUTO CONTO: che il secondo e il terzo avviso di vendita, in considerazione dell’interesse pubblico a che la nave sia rimossa, sono stati emessi senza base d’asta al fine di favorire l’aggiudicazione del relitto stesso che costituisce un corpo estraneo e potenzialmente inquinante all’ambiente costiero dì particolare bellezza naturalistica, classificato zona SIC e ZFS, sito che tra l’altro risulta inserito nella perimetrazione dell’Ente Nazionale Parco del Gargano;
AVUTO RIGUARDO: ai risultati degli incontri svolti In data 21.03.2006, 05.04.2006 (con sopralluogo in sito), 20.04.2006,12.05.2006, 08.06.2006 e 11.09.2006, volti a definire le modalità per raggiungere via terra il relitto della nave, con la partecipazione di rappresentati della Regione Puglia, dell’Amministrazione Provinciale di Foggia, dell’Ente Nazionale Parco del Gargano, del Comune di Lesina, della Capitaneria dì Porto di Manfredonia e dell’Ufficio Locale Marittimo di Lesina;

VISTI:
I verbali di riunione svoltisi in data 8 giugno 2006 e 11 settembre 2006 con la partecipazione di rappresentati della Regione Puglia, dell’Assessorato Provinciale all’Ambiente, dell’Ente Nazionale Parco del Gargano, del Comune di Lesina, della
Capitaneria di Porto di Manfredonia e dell’Ufficio Locale Marittimo di Lesina nel quale stato individuato il percorso e definite le modalità per consentire il transito dei mezzi necessari alla demolizione e successivo trasporto via terra dei rottami della nave Eden V. Il tutto riassunto nel disciplinare tecnico e planimetrico allegato al presente avviso di vendita per farne parte integrante;
-            il processo verbale dì presa in consegna del relitto stilato presso la delegazione di spiaggia di Lesina in data 7 novembre 1989;
-            gli art. 501, 508, 509, 510 e 511 del codice della navigazione e gli art. 454 458, 463 e 464 del relativo regolamento di esecuzione (parte marittima);

RENDE NOTO

che il giorno 5 dicembre 2006 sarà effettuata presso gli uffici della Capitaneria di Porto di Manfredonia, mediante trattativa privata, la vendita per la rottamazione del sottonotato bene:

LOTTO UNICO
relitto motonave EDEN V di bandiera sconosciuta, anno di costruzione non noto, lunghezza di circa 90 metri (*), larghezza di circa 16 metri (*), peso di circa 1700 tonnellate (*), parzialmente insabbiata, scafo metallico di colore grigio scuro. Valore base di vendita: Euro O (zero).
L’unità oggetto delta vendita è visionabile sul luogo di arenamento previa intesa con il titolare dellUfficio Locale Marittimo di Lesina (tel. 0882 992571).
(*) dati stimati

CONDIZIONI DI VENDITA

  1. La vendita sarà eseguita a “TRATTATIVA PRIVATA” con assegnazione al migliore offerente. Sul valore aggiudicato graveranno i vigenti diritti doganali;

  2. per partecipare alla vendita, gli interessati dovranno far pervenire le singole offerte indirizzate alla Capitaneria di Porto di Manfredonia — Sezione Tecnica — Piazza Guglielmo Marconi, 27 — 71043 Manfredonia - con plico chiuso raccomandato, ovvero consegnato a mano, in doppia busta sigillata entro e non oltre le ore 09:00 del giorno 5 dicembre 2OO6.

Sulla busta interna, contenente l’offerta sigillata con ceralacca, dovrà essere apposta la dicitura: “OFFERTA PER L’ACQUISTO DEL
RELITTO DELLA MOTONAVE EDEN V”.
L’offerta, redatta senza abrasioni o cancellature, in carta bollata da euro 14,42 dovrà contenere:

  1. le generalità, l’indirizzo ed il recapito telefonico dell’offerente;

  2. la somma, in cifre e in lettere, che si intende offrire:

All’offerta dovranno essere allegati:

L’APERTURA DELLE BUSTE Dl OFFERTA AVVERRÀ IN PUBBLICA SEDUTA
IL GIORNO DI SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELL'OFFERTE ALLE ORE 11.OO.

  1. Apposita Commissione procederà all’aggiudicazione dei lotti al maggior offerente. La gara sarà valida anche nel caso in cui sia presentata una sola offerta.

  2. Il lotto è venduto alle condizioni, nel luogo e nello stesso stato in cui si trova, nessun reclamo sarà ammissibile a seguito dell’aggiudicazione. La presentazione dell’offerta implica per l’impresa partecipante alla gara la perfetta conoscenza dello stato della nave. L’Amministrazione Marittima si considera esente da qualsiasi responsabilità per vizi occulti, apparenti e non, nonché per l’uso che l’aggiudicatario farà del relitto acquistato.

  3. All’offerta di cui trattasi, inoltre, dovrà essere allegato un ASSEGNO CIRCOLARE NON TRASFERIBILE intestato alla Capitaneria di Porto di Manfredonia pari ai 20% della somma offerta, quale deposito cauzionale per la contrattazione. Le cauzioni, così versate, saranno svincolate ai non aggiudicatari entro 10 (dieci) giorni dalla data di scadenza del presente avviso di vendita.

  4. L’aggiudicatario, entro 30 (trenta) giorni successivi alta data di notifica dell’aggiudicazione del bene, dovrà provvedere alla regolarizzazione del contratto, versando la differenza tra la somma offerta e quella corrisposta a titolo cauzionale tramite ASSEGNO CIRCOLARE NON TRASFERIBILE intestato alla Capitaneria di Porto di Manfredonia.

  5. In aggiunta a tale somma dovranno essere corrisposte agli Uffici interessati le spese per eventuali diritti doganali, gli oneri di contratto e di aggiudicazione consistenti in n. 3 (tre) marche da bollo da euro 14,62 ed i diritti di registrazione de! contratto stesso presso l’Agenzia delle Entrate nella misura vigente.

  6. Qualora nei 30 (trenta) giorni successivi alla data di notifica dell’aggiudicazione del bene, l’aggiudicatario non abbia provveduto alla regolarizzazione del contratto corrispondendo, oltre la somma offerta, anche le spese aggiuntive di cui al precedente comma G), sarà dichiarato decaduto ed il deposito cauzionale già versato verrà incamerato dall’Erario a titolo di sanzione pecuniaria. Il bene sarà aggiudicato ai secondo miglior offerente.

  7. Saranno ritenute inammissibili le offerte:

  1. Per quanto non previsto dal presente avviso di vendita saranno osservate le norme contenute nel “Regolamento sulla Contabilità Generale dello Stato”, nonché tutte le alti leggi in materia.

  2. La presentazione dell’offerta costituisce piena accettazione delle clausole riportate nel presente avviso e delle norme vigenti in materia ancorché non espressamente richiama o citate nel presente avviso di vendita.

  3. Qualora si partecipi per conto di altre persone fisiche, ogni offerta dovrà essere accompagnata dalla necessaria “procura speciale” autenticata, in originale;

- qualora si partecipi per conto di una persona giuridica, ogni offerta dovrà essere accompagnata da una delibera del competente organo comprovate la volontà del rappresentato di acquisire;
- dal certificato d’iscrizione alla competente Camera di Commercio, per le ditte/società.

OBBLIGHI SUCCESSIVI ALL’AGGIUDICAZIONE DEL RELITTO

L’impresa aggiudicataria del relitto;
dovrà stipulare fideiussione (bancaria o assicurativa) a favore della Capitaneria di Porto Manfredonia per l’importo di 100.000 (centomila) € a garanzia degli obblighi scaturenti dall’aggiudicazione della gara. Polizza che sarà svincolata al termine dei lavori previo accertamento del completo rispetto degli obblighi assunti;
dovrà iniziare i lavori di demolizione entro 30 giorni dall’aggiudicazione e completarli entro il 30 giugno 2007 con il completo sgombero dei rottami, delle opere provvisorie di cantiere e di rimettere in pristino stato l’area demaniale in questione;
per la realizzazione, a proprie spese, del percorso di accesso alla zona ove la nave trova arenata dovrà osservare scrupolosamente le prescrizioni contenute nel disciplina tecnico e planimetrico allegato al presente avviso di vendita per farne parte integrante.

Manfredonia, 4 ottobre 2006

IL COMANDANTE
C.F. (CP)  Antono Ranieri

 

ALLEGATO ALL’AVVISO DI VENDITA N 1/2006 DELLA CAPITANERIA DI PORTO MANFREDONIA

COMUNE DI LESINA - CONTRADA MORELLA - MODALITA’ PER LA REALIZZAZIONE DEL PERCORSO STRADALE DAL PONTE SUL CANALE DI ACQUAROTTA ALLA M/N EDEN V

La M/N Eden V si è arenata in data 16 dicembre 1988 sul litorale del Comune di Lesina (FG) in località Contrada Morella.
Attualmente per raggiungere la nave esiste una pista in terra battuta, la cui larghezza non risulta mai inferiore ai 4 metri, che partendo dal primo ponte sul canale di Acquarotta (quello più lontano dalla linea di costa) giunge a circa 200 metri a sud del luogo di arenamento.
Il citato ponte ha una capacità di carico di 40 (quaranta) tonnellate.
li fondo della pista per la maggior parte del percorso è naturalmente stabilizzato e necessita di (imitati interventi di livellamento che vanno eseguiti con il deposito di materiale calcareo a spigoli vivi del diametro di 1I2 cm. mescolato con sabbione calcareo dal diametro medio di 0,3 / 0,4 cm. nella percentuale media del 30 % tale da costituire un misto calcareo stabilizzato granulometricamente.
La parte terminale della pista fino all’esistente apertura sulla duna (la cui larghezza e di oltre 3 m.) che da accesso alta spiaggia, il cui fondo è meno compatto, comporterà la stesura di un adeguato strato del suddetto materiale in modo da consentire il transito dei mezzi di lavoro e dei mezzi per il trasporto verso terra dei rottami tagliati dalla nave. Analogo intervento sarà realizzato al piede della duna costiera e poi perpendicolarmente alla nave per consentire un più agevole movimento dei mezzi da lavoro.
La definizione dell’area di cantiere che si rendesse necessaria per le operazioni di demolizione e temporanea sosta dei rottami preventivamente concordata con la capitaneria di porto di Manfredonia, dovrà essere realizzata con strutture movibili.
Non devono essere eseguiti ampliamenti alta sezione della strada sterrata ovvero modifiche alla duna costiera, né taglio di vegetazione ma esclusivamente interventi di regolarizzazione del fondo stradale nei termini e con te modalità sopra riportate.
li percorso è indicato con frecce bianche nello stralcio ortofotografico.

ALLEGATO ALL’AVVISO DI VENDITA N. 1/2006 DELLA CAPITANERIA DI PORTO MANFREDONIA - COMUNE DI LESINA - CONTRADA MORELLA

PERCORSO DAL PONTE SUL CANALE DI ACQUAROTTA AL LUOGO DI ARENAMENTO DELLA M/N EDEN V
(stralcio ortofotografico)

foto percorso